Il Garante privacy ha fornito alcuni chiarimenti sulla possibilità o meno per il datore di acquisire e trattare dati personali dei propri dipendenti in ordine alle loro scelte in tema di vaccinazione (www.gpdp.it/temi/coronavirus/faq).In sintesi, il datore non può chiedere né direttamente al dipendente né per il tramite del medico competente informazioni sui lavoratori che abbiano deciso di vaccinarsi.

Il medico può trattare i dati sanitari e le informazioni in ordine alla sottoposizione al vaccino dei lavoratori, ma ciò nei limiti della sorveglianza sanitaria e per i giudizi di idoneità alla mansione. Il datore è legittimato a conoscere unicamente gli esiti dei giudizi di idoneità/inidoneità alla mansioni e le eventuali prescrizioni/limitazioni del medico.

Allo stato, non c’è una norma che imponga a livello giuridico la vaccinazione. Pensaci, però! Vaccinarsi è un onere sociale, importante per la salute di tutti e un atto di responsabilità collettiva.

Hai dubbi o vuoi metterti in contato con noi?

Scrivici a puntolegaletov@gmail.com oppure inviaci un massaggio su Whatsapp al +39 327 219 1488

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: