Cosa fare in caso di mobbing? Ecco alcuni consigli pratici.


A chi è vittima di mobbing suggeriamo innanzitutto di rivolgersi subito ad un avvocato o ad un
rappresentante sindacale e di raccontare a quest’ultimo tutti gli episodi che si ritengono lesivi e
persecutori subiti dal datore o da altro collega di lavoro. Se anche il professionista conferma di
essere effettivamente in presenza di una condotta mobbizzante dimostrabile, consigliamo a
questo punto di inviare una lettera al datore di lavoro, sempre con l’assistenza di un avvocato
e di un sindacalista, chiedendo di cessare o di far cessare le condotte persecutorie pena
l’avvio di un procedimento legale nei suoi confronti.

Infine ti ricordiamo che qualora la situazione fosse diventata insostenibile puoi dimetterti per giusta causa.

Hai dubbi o vuoi metterti in contato con noi?

Scrivici a puntolegaletov@gmail.com oppure inviaci un massaggio su Whatsapp al +39 327 219 1488

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: